Nudi per vivere meglio

per pochi s'intende

nudist social

PeterKayak

Voglio spronarVi al nudismo raccontando le mie prime esperienze e quelle dei miei social amici. Un progetto di raccolta dati magari per farne una storia. E' importante poter ricordare il primo approccio perchè segna un punto di partenza. Non mi soffermo sui benefici del nudismo ma posso affermare che mettersi nudo è utile per il rispetto della donna e degli altri. Un ringraziamento è doveroso a Marina (nella foto) e ad altri social amici per la loro disponibilità e i loro racconti. Ritengo che questo progetto debba rimanere aperto a correzioni e implementazioni.

Per la maggior parte delle persone la nudità innocente infantile viene di interrotta quando si cresce per via dell'educazione familiare conservatrice, degli imperativi religiosi, del binomio culturale nudità-sessualità, di protezione. Io mi ricordo che a 10 anni vidi mia cugina di 5 anni che andava in strada nuda e la madre gli correva appresso gridando e battendola con la scopa. E' un senso di protezione materno verso la figlia contro una società che associa alla nudità il sesso. Nella propria intimità, stanza o casa che sia, nessuno sa quanto è vasto il fenomento dello stare nudi. Non si possono azzardare neanche statistiche di quante persone beneficiano della buona pratica di dormire nudi a letto o leggere. Marina ci racconta che mentre crescevo mi sono sempre chiesta perché la mia famiglia e la gente in generale si vergognassero di stare nudi. Mi ricordo che quando ero piccola mia mamma si aggirava nuda di fronte a me. Ma, crescendo, improvvisamente non lo fece più e mi sono sempre chiesta perché. Questa curiosità mi portò alla scoperta del naturismo. Si inizia a stare nudi nel proprio letto, poi si sta nella propria stanza giornate intere nudi a studiare o ad ascoltare musica. Poi si prende confidenza con l'intera casa; si continua a prendersi la libertà di stare nudi nel proprio terrazzo perché si è più consapevoli dove può non arrivare lo sguardo degli altri. I contatti con gli altri che condividono la nudità rimane sempre circoscritto perchè c'è paura di essere giudicati. In quasi tutte le culture del mondo, quando una donna si fa vedere nuda è un segnale di desiderio sessuale. Cambiare tale meschina mentalità maschile è quello da fare nei prossimi anni, soprattutto sui social dove si consuma la maggior parte delle immagini nude. Nei pomeriggi caldi estivi io (PeterK) mi ricordo che quando tutti dormivano saltavamo dalle finestre già nudi e poi in giardino giocavamo e ci scordavamo che eravamo nudi.

Nella pubertà gioca l'accettazione o meno del proprio corpo, i rapporti con i propri familiari e i compagni di scuola. E' frequente non avere alcuna possibilità di stare nudi in casa coi genitori come ci conferma Marina

non ho mai avuto l'opportunità di essere nuda a casa. Mentre crescevo mi sono sempre chiesta perché la mia famiglia e la gente in generale si vergognassero di corpi nudi. Quando sono diventata economicamente autosufficiente sono stata in grado di camminare nuda per casa. Ho iniziato a lavorare per mantenermi in forma. In quel modo ero soddisfatta del modo in cui il mio corpo appariva.

In età adulta gli avvicinamenti al naturismo sono una propria scelta, a volte casuale e a volte per trovare sollievo come nello yoga. Come per tutti, la prima volta è ricordata con sentimento. Ecco il racconto di Marina.

Il mio primo viaggio in un resort per nudisti è stato quando avevo 20 anni. Ero piuttosto nervosa. Non sapevo cosa aspettarmi. Cosa avrebbe pensato la gente del mio corpo. Ma quando sono arrivata lì non c'era niente di meglio di come avevo immaginato. A nessuno importava come appariva il mio corpo. A nessuno importava come qualcuno guardasse. Alcuni erano solo in topless mentre altri erano completamente nudi. Tutti erano così accoglienti. Non mi ci è voluto molto tempo per mettermi comodo. Fu in questo momento che mi resi conto che appartenevo qui. Sono stata contenta di fare quel viaggio quel giorno. Chi vive solo ha più libertà e deve fare i conti solo con se stesso. Ma non è detto che vivere nudo gli interessa; si metterà nudo per fare sesso e vedrà la nudità credendo solo che sia sesso.

Chi pratica nudismo si deve chiedere se il futuro partner lo accetterà? Quale saranno gli argomenti a favore del nudismo in casa? Vivere nudi migliora il rapporto di coppia, regola le fasi ormonali, si sentirà meno freddo e meno caldo, migliora l'igiene, crea rispetto reciproco, sarà facile accettare i cambiamenti del corpo. Io (PeterK) nonostante un rapporto bellissimo con il mio partner, non sono riuscito a convincerla di fare nudismo e mi accontento di farlo da solo. C'è chi è avvantaggiato per l'apertura mentale, c'è chi trova il partner già nudista coma Martina

ho incontrato il mio futuro marito in un resort per nudisti. Siamo sempre nudi quando siamo a casa. Ci vestiamo solo quando abbiamo persone che non si sentono a loro agio con la nudità. La mia famiglia e i miei amici sanno che sono un naturista. Stanno bene con loro, ma non sono in naturismo.

Fare naturismo in una casa singola con giardino insieme al proprio partner è il massimo, ma non certo tutti hanno questi elementi a favore. In appartamento, in città come si dovrebbe praticare il nudismo? Non certo nei giardini pubblici ma in casa, su un balcone o terrazzo protetto e in garage ci si può esprimere liberamente. Scrivi al pc, vedi la tv, fai colazione, ricevi e fai telefonate, innaffi i fiori. Ho conosciuto una autrice di racconti che scriveva meglio se nuda, ma i suoi racconti sono erotici!