Anche in China c'è naturismo

Anche in China c'è naturismo

Wang Min: "Mi piace essere libera..."

China, togliersi i vestiti è magico ed è come fuggire dal caos del mondo

Il fascino di Min con il suo corpo nudo in un ambiente naturale è iniziato nel mentre di una passeggiata in riva al lago.

Wang Min è una naturista della metropoli cinese Chongqing, oltre 32 milioni di abitanti e ha una risposta pronta quando gli viene chiesto il motivo per cui è diventata una nudista. Ci sono momenti nella vita in cui è necessario pensare fuori dagli schemi e realizzare le cose al di là di quello che si sente e andare oltre la normalità del quotidiano. Mi piace essere libera. Nel momento in cui mi tolgo i vestiti è magico e mi sento come se non ho nulla da temere.

Ci sono momenti nella vita in cui è necessario pensare fuori dagli schemi

Il fascino di Min con il suo corpo nudo in un ambiente naturale è iniziato nel mentre di una passeggiata in riva al lago. Si sentiva avvolta dalla natura in un modo che non era mai stato prima; la tensione nel suo corpo si era sciolta e sentiva nella sua pelle i cambiamenti dell’ambiente. Quanto qualche anno prima Min ha intrapreso il viaggio a East Spring Valley, uno dei più noti stabilimenti balneari nudisti all’aperto della Cina in un parco forestale nella provincia di Sichuan, non ha mai pensato che sarebbe stato un’esperienza deprimente. Infatti quando arrivò al cancello principale del parco, alcuni uomini in dialetto locale gli chiesero se voleva sperimentare alcuni altri “servizi” in seguito, alludendo a prestazioni sessuali.
Il fascino di Min con il suo corpo nudo in un ambiente naturale è iniziato nel mentre di una passeggiata in riva al lago.

Avendo già acquistato i biglietti per lo stabilimento balneare, Min è entrata nei 70 metri quadrati della terrazza del bagno circondata da ringhiere in ferro. Tuttavia, per il suo disagio, molti turisti, guardandola si mettevano a ridacchiare. Mi sono sentita a disagio. Quando ci sono molte persone che ti guardano in quel modo è come se sei un animale in gabbia. Il fatto poi che uomini e donne erano immersi nel lago in luoghi diversi mi ha dato la sensazione che questo è più simile a un luogo turistico piuttosto che un vero e proprio luogo per nudisti dove potersi rilassare. La pratica di separare gli uomini e le donne non è senza ragione: gli uomini si informano prima di diventare naturisti, se ci sono donne che partecipano alle attività. Le loro intenzioni sono chiare. Non credo che siano veri naturisti. Si tratta di guardoni, che vogliono spiare il sesso opposto. Il vero scopo del naturismo è quello di fuggire dal caos del mondo e dalla frenesia per un pò’, rimanendo il più possibile vicino a Madre Natura, e non è affatto un scopo di sesso.


Gli uomini hanno intenzioni sono chiare sul naturismo. Non credo che siano veri naturisti.

Peter K

contatore visite free